Cessaniti

Fogne sversavano in torrente, sequestro

La Guardia costiera di Vibo Valentia ha eseguito, a Curinga, il sequestro preventivo di parte di una condotta fognaria comunale che sversava liquami nel torrente Turrina. Sigilli sono stati apposti anche alla porzione di suolo interessata dallo sversamento. Il decreto è stato emesso dal Gip del tribunale di Lamezia Terme su disposizione della Procura lametina. Il provvedimento fa seguito ad una precedente indagine che aveva portato alla denuncia del sindaco attuale e del precedente per i reati di danno ambientale, deturpamento di bellezze naturali e scarico non autorizzato di reflui fognari. L'attività svolta ha consentito di intervenire su una fonte di inquinamento dell'ambiente naturale, in un'area tutelata e sottoposta a vincolo, quale è quella rappresentata dall'ecosistema del torrente Turrina e da quello costiero e marino.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie